Le storie inventate nelle sales letter

È scorretto raccontare favole?

Molte volte nelle sales letter o nelle email di vendita si raccontano storie non vere. Non è il mio caso, ma voglio spezzare una lancia in favore di chi ricorre a questa tattica.

raccontare storie per vendere

C'è chi considera disonesto chi racconta aneddoti o storie non vere in una pagina web, in una lettera di vendita o in una email.

Dipende da quali storie si raccontano.

Se affermassi di avere 500 clienti mentre ne ho 10 sarebbe una balla colossale che non ha scusanti.

Stessa cosa se qualcuno raccontasse di avere il 100% dei clienti soddisfatti quando non è vero.

Anche se inserisco testimonianze o recensioni false sono disonesto. E anche se dico di fatturare 10 milioni mentre fatturo 30.000 euro.

Ma io mi riferisco ad altre storie.

Permettimi di fare qualche esempio.

Se ho una palestra e scrivo in un volantino promozionale una frase del genere, totalmente inventata, sono scorretto?

Da quando Gianna, 3 settimane fa, ha deciso di iscriversi alla palestra XXYZ, si alza più volentieri al mattino. È meno stanca. Mentre si avvia verso l'ufficio, si sente felice come non le capitava da anni. Anche i colleghi hanno notato il suo cambiamento di umore. Ieri il suo capo le ha detto ridendo: "Gianna, ti sei innamorata? ultimamente ti vedo più allegra del solito." Andrea, l'ultimo arrivato, che non aveva mai mostrato particolare interesse per lei, l'ha invitata ad andare a prendere un aperitivo con lui dopo l'ufficio. Si sente euforica."

È pubblicità. Se sono scorretto io lo sono anche tutte le aziende che fanno pubblicità alla TV.

Ad esempio la pubblicità della pasta che mostra una famiglia felice attorno al tavolo. Quelle persone sono davvero felici perché stanno mangiando la pasta XXXYYY? No, sono attori e stanno recitando. Oppure pensa alla pubblicità di un aperitivo, di un'automobile, di un cosmetico, di un materasso, di uno smartphone, di una compagnia telefonica o di qualsiasi altro prodotto o servizio. Si vedono sempre scene con persone felici, ma non sono clienti. Sono attori. E le storie sono inventate.

Nessuno si scandalizza per questo.

Perché allora dovresti farti problemi a raccontare una bella favola al fine di far visualizzare al potenziale cliente come potrebbe sentirsi dopo aver acquistato il tuo prodotto o servizio?

Un esempio di storia inventata che potrebbe scrivere un'agenzia immobiliare che vende appartamenti a Santo Domingo:

Questa mattina sono stato svegliato da una lieve brezza mattutina proveniente dalla finestra socchiusa della mia camera da letto.
Il cielo è di un azzurro intenso e un raggio di sole mi lambisce il viso. Riesco a sentire il rumore delle onde dell’oceano. Mi alzo e mi avvio verso la cucina per prepararmi un caffè.
Nell’istante in cui premo il pulsante della Nespresso penso: “ora mi sveglierò e tutto svanirà”.
Ma non succede. Non è un sogno.
L’appartamento che abbiamo acquistato a Santo Domingo è reale. Fino a poche settimane prima non avrei mai immaginato di poterci permettere di trascorrere 3 mesi all’anno in un simile paradiso.
Ora faccio colazione, poi scenderò in spiaggia a fare una camminata. Al rientro mi farò una doccia ed inizierò a lavorare. Voglio terminare in mio nuovo libro prima di rientrare in Italia.

Non vedo nulla di disonesto in questa storia.

 

Gianfranco Viasetti - Personal ProfileGianfranco Viasetti

Articolo scritto il 12/10/2020

 

©2020 Studio Viasetti | Realizzazione siti web | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze - torino - livorno - pisa - napoli - roma - catania - lugano

realizzazione siti web studio viasetti: brescia - milano

Torna a inizio pagina

Contatti Studio Viasetti - realizzazione siti web

Torna a viasetti

Home Page - Creazione siti web

Vai alla pagina Facebook dello Studio Viasetti